Sunday, March 27, 2011

Weekend Herb Blogging #276 - Torta alla Banana

Scroll down for the English version



Partecipo a questo Weekend Herb Blogging ospitato da Cinzia di Cindystar.

'Il Weekend Herb Blogging è una raccolta settimanale di ricette e/o note informative sulla miriade di prodotti vegetali che ci circondano, siano essi fiori, piante, frutti, semi, alle volte davvero inusuali ed inaspettati.
E' nato in America quasi per caso nell'ottobre del 2005 dalla mente creatrice di Kalyn di Kalyn's Kitchen, potete trovare tutta la storia qui. Questo evento è diventato sempre più popolare di anno in anno grazie ai tanti bloggers partecipanti che, con le loro ricette e i loro posts, arrichiscono la propria cultura culinaria riguardo al mondo vegetale, in qualunque forma esso si presenti. Ed è proprio questa la peculiarità dell'evento: riuscire ad acquisire più conoscenza e dimistichezza sulla cucina con i vegetali.
Dal novembre del 2008 Haalo di Cook (almost) Anything At Least Once è la nuova infaticabile "direttrice" di questo evento settimanale, di cui potete trovare tutte le raccolte settimanali qui. Da fine novembre Bri cura l'edizione italiana, potete dare un occhio alle raccolte settimanali qui.'


Qualche anno fa sono andata a tenere un breve seminario ad Asuncion in Paraguay.
Non ho potuto visitare praticmente nulla, ma nelle brevi pause ho visto molte signore che avevano dei rudimentali banchetti in cui vendevano erbe di vario tipo. Dagli enormi mortai che avevanno ho capito che preparavano anche cure specifiche per vari disturbi oltre a vendere 'pacchetti pronti' ad esempio per il Tererè che è una bibita fredda a base di Yerba (noi la chiamiamo Mate ma per loro il mate è la Yerba calda) ho trovato un blog dove è spiegato così bene che vi metto il link.



Mentre facevo lezione molti studenti bevevano il Tererè da enormi thermos e tutti facevano lo stesso ovunque.
Mi sono informata e mi hanno spiegato quanto le erbe sia importanti nella cultura degli indios Guaranì.
Tra le altre erbe mi ha colpito la Stevia sentite che pianta incredibile : 'I principi dolcificanti sono in tutte le parti della pianta ma sono più disponibili e concentrati nelle foglie, che quando sono seccate (disidratate), hanno un potere dolcificante (ad effetto della miscela dei due componenti dolcificanti) da 150 a 250 volte il comune zucchero. Contrariamente allo zucchero i principi attivi non hanno alcun potere nutrizionale (zero calorie), ed essendo prodotti naturali sono relativamente stabili nel tempo ed alle alte temperature, per cui conservano perfettamente le loro caratteristiche anche in prodotti da forno o in bevande calde, diversamente da altri dolcificanti di sintesi come l'aspartame, che subisce degradazione.'

Prima che partissi il Signor Ferretti, il mio traduttore, mi regalò la Stevia in varie forme e, non trovando nulla in italiano, ho comprato un libro americano 'Stevia Sweet Recipes'.
Mio fratello, noto anche come 'lo zio Marco che sa tutto' sostiene che la pianta si può trovare nei vivai. Io , per ora, ho ancora le scorte....


RICETTA


3 cups di farina integrale
1/4 cucchiaino di sale
1 1/2 cucchiaini di Stevia Extract Powder
4 1/4 cucchiaini di lievito per dolci
3 uova separate
1 cup latte
6 cucchiai di olio (io uso quello di riso)
2 1/2 cucchiaini di vaniglia
1 cup di banane schiacciate (2 banane)
Ho farcito la torta con un ganache al cioccolato e l'ho ricoperta con dello yogurt greco magro con Stevia e cacao.

Setacciare farina, lievito sale e Stevia.
Montare le chiare a neve.
unire tuorli, banane, olio, latte, vaniglia e banane. Aggiungere agli altri ingredienti e da ultimo unire le chiare.
Dividere tra due teglie da 20 cm oliate e infarinate e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 25/30 minuti.

7 comments:

Cindystar said...

sarebbe interessante assaggiare questa torta, lascia quel retrogusto tipico della saccarina o no?
ho letto che in giappone la usano come dolcificante nella coca cola light, è stata approvata e normalmente consumata in molti Paesi, in alcuni di questi da molto tempo e senza particolari problemi e quindi la sua sospetta è ancora molto controversa.
natalia, se ti venisse mal di pancia ... sai perchè :-))))
grazie per aver condiviso queste nuove news (almeno per me)e questa torta bananosa, buonissima serata!

The Blonde Duck said...

Sounds delicious!

Acky said...

Ciao Natalia, mi hai fatto scoprire una pianta nuova! E poi questo contest è tempestato di blogger romane, compresa me e mi ha fatto piacere conoscervie scoprire i vs blog ttutte insieme. Allora a presto!

Anonymous said...

Hey thank you for the wonderful article it had been genuinely useful , I hope you will just publish additional about this ! This topic rocks

Marcellina said...

I have never heard of Stevia but your cake looks fantastic. BTW, I love this months DB's challenge too! I know I will make it many times but probably not with the meringue. I prefered without. I love your idea of using nutella!

Sil - Simplemente cocinera said...

Ciao bella! Mi fa piacere che il mio post del Tererè ti sia servito. L'ho fatto col cuore perche quà in tanti vedendomi sorsegiare questa bevanda in spiaggia mi chiedevano di cosa si tratasse e volevano sempre informazione sulla pianta.
La stevia non l'ho assagiata ma mia sorella in Argentina me la ha riferita già che la consigliano per i diabetici. Ero sorpresa quando ho sentito che qui non la approvano.
Un abbraccio da Trieste! Sil

FrancescaV said...

ricordo di aver conosciuto la Stevia nel 2008 il secondo giorno che ero arrivata a Toronto, in un bar bio. Questa torta integrale alle banane mi piace molto!