Monday, May 31, 2010

Meringhe Veneziane


Quando ho visto la foto del Mio libro favorito sul post di Sabrine ho avuto un tuffo al cuore, questo manuale mi era stato regalato al mare da bambina e da allora è stato il fedele compagno di tanti anni di pasticci e disastri culinari.
Da piccoli passavamo interminabili vacanze in una casa in campagna lontana da tutto e fare le ricette di Nonna Papera era un grande evento.


Sono rimasta a lungo indecisa su quale ricetta scegliere, una delle preferite era la crostata Settecolli (soprattutto dopo che mio fratello e la mia cara amica Flavia ne avevano fatta cadere una per terra e avevano sistemato le striscioline di pastafrolla in una N, ribattezzandola crostata Natalia) ma era già stata scelta, così ho fatto i biscotti di Brigitta senza accorgermi che erano anche loro già stati scelti proprio da Sabrine !


Dovevo capitolare e fare le Meringhe Veneziane causa di un trauma/meringhe che è durato fino a poco fa.


Quando le avevamo provate mio padre le aveva montate con un frullino a manovella (eravamo quasi nella Preistoria) però dopo, non so perchè (ho sempre pensato fosse colpa mia) si erano totalmente smontate restando un orribile liquido marroncino (avevamo optato per la versione al cacao) che...siamo stati obbligati a mangiare per due giorni !!!
Ecco. Mio padre era uno che aveva sofferto la fame e non solo... , ma io le meringhe non le ho più provate per anni e anni !

Ora eccole nella versione base, mi piacerebbe che mio papà fosse ancora qui per riderci su!


Un grazie enorme a Sabrine per aver riportato alla memoria tanti ricordi , in casa mia nessuno faceva dolci ed è grazie a nonna Papera se sono diventata una aspirante pasticcera.


RICETTA

gr 300 zucchero al velo;
6 chiare d'uovo;
gr 10 burro;
poca farina bianca.

Sbattete a lungo le chiare con 250 gr dello zucchero, fino ad ottenere una neve molto soda. Mettere la neve in una tasca da pasticcere col becco liscio e deponete sulla piastra da forno tanti mucchietti abbastanza distanti tra loro. Spolverate le meringhe col resto dello zucchero e cuocete un'ora in forno a 140°.

6 comments:

Ciao Chow Linda said...

Che bei ricordi. Mi piace la foto di quella belleza mangiando le meringhe.

Ivy said...

Lovely memories of the past. I love making meringues.

Marthe said...

These look supercute Natalia!

Cakelaw said...

Yummo!!!

sabrine d'aubergine said...

Grazie mille per questo post così carino... E' l'unico della raccolta corredato di foto vintage (e di racconto vintage...). Sei anche tu nella pagina dei partecipanti. A presto!

Sabrine

sabrine d'aubergine said...

Scusami, sono sempre io: ti chiederei una piccola modifica, se possibile, per rispetto a quanto chiesto anche agli altri partecipanti. Il titolo del post deve essere quello della ricetta, per cui dovresti mettere il resto a parte (magari in un sottotitolo...): spero non sia un problema. Grazie!

Sabrine